Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Home Page > Aree d'intervento > Area Farmaci e Dispositivi Medici > Schede Farmaci

 Schede di valutazione della sovrapponibilità all'interno di una classe omogenea di farmaci


Le schede mettono a confronto farmaci di una stessa classe omogenea in modo da definire in base  alle indicazioni e agli studi disponibili, gli ambiti di sovrapponibilità per gli usi clinici prevalenti.
Le schede di valutazione sono messe a punto dai diversi gruppi di lavoro multidisciplinari (attualmente gruppi della CF AVEN).
Il lavoro dei gruppi rappresenta l'elemento chiave del processo di selezione: partendo dalla individuazione dei fabbisogni dei farmaci necessari all'attività assistenziale, attraverso una analisi dettagliata e condivisa della letteratura, viene individuata la sovrapponibilità per gli usi clinici prevalenti e vengono definiti gli usi esclusivi.

Le schede elaborate riguardano: 
 

 

Nel 2014 il gruppo di lavoro per la valutazione dei farmaci anestesiologici AVEN ha approvato la versione definitiva della scheda dei

 

 

Le schede riportano:  

  • tutte le indicazioni registrate presenti nella scheda tecnica di ciascun farmaco della classe omogenea mettendo in evidenza le uguaglianze e le reali differenze fra i farmaci esaminati rispetto alle indicazioni registrate; 
  • tutte le indicazioni per le quali sono disponibili studi clinici con particolare riferimento, quando è possibile, agli studi di confronto diretto tra i principi attivi in esame. Per gli studi analizzati vengono prodotte tabelle delle evidenze per consentire una rapida analisi delle caratteristiche dello studio, della popolazione studiata, dei dosaggi impiegati, degli end-point utilizzati e dei risultati ottenuti; 
  • i dosaggi raccomandati per le singole patologie (confrontando quelli riportati in scheda tecnica con quelli effettivamente impiegati negli studi); 
  • il profilo di sicurezza, evidenziando eventuali differenze di rilevanza clinica fra i farmaci oggetto del confronto; 
  • le differenze farmacocinetiche e le eventuali implicazioni cliniche; 
  • le interazioni e/o controindicazioni per ogni singolo principio attivo; 
  • le formulazioni disponibili; 
  • la bibliografia di riferimento.

     

Ogni singolo argomento viene completato con valutazioni riassuntive, condivise dal gruppo di lavoro, per la selezione dei principi attivi con le migliori evidenze eliminando quelli meno studiati.

La scheda si conclude con le valutazioni del gruppo di lavoro, che comprendono la lista motivata dei farmaci ritenuti sovrapponibili. Questa valutazione precisa le indicazioni cliniche e i dosaggi per i quali è stata definita la sovrapponibilità e individua le indicazioni che invece sono peculiari per ciascun principio attivo.