Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

Home Page > Chi siamo

 Obiettivi


 
L’integrazione interaziendale attraverso l’Area Vasta costituisce un’opzione strategico-organizzativa funzionale al raggiungimento di obiettivi di efficienza del Servizio Sanitario Regionale non solo nel campo delle funzioni amministrative e tecniche di supporto alla funzione sanitaria, ma anche nel campo dell’organizzazione e della gestione dei servizi sanitari , e dell’integrazione di servizi assistenziali.
 
Da oltre un decennio sono state tracciate dalla Regione Emilia Romagna linee di politica sanitaria tese a favorire ed incentivare la realizzazione di modelli di integrazione tra i servizi delle aziende sanitarie, con una progressiva estensione da ambiti interprovinciali ad ambiti inter-aziendali; tutto ciò senza ovviamente compromettere il modello aziendale che caratterizza il Servizio Sanitario Regionale.

Sulla base di medesimi principi la Regione Emilia Romagna ha adottato provvedimenti legislativi per la formazione e lo sviluppo di funzioni integrate sull’intero ambito regionale, ritenute strategiche ai fini della qualità dei servizi ai cittadini ed economicità della gestione. In questo ambito va inquadrata la L.R. 24 maggio 2004 n. 11: “sviluppo regionale della società dell’informazione”, nell’ambito della quale è stata prevista (capo VI) la costituzione di una “Agenzia Regionale per lo Sviluppo dei Mercati Telematici” (intercent.E-R) prevedendo l’adesione obbligatoria delle Aziende Sanitarie per l’acquisto centralizzato a livello regionale di beni standardizzabili, fungibili e validati dalle aziende, e la "direttiva" alle Aziende Sanitarie n. 927 del 27 Giugno 2011 per la regolamentazione delle relazioni fra le Aziende in ambito di Area Vasta.

Le Aziende dell’Area Vasta Emilia Nord (Azienda Usl di Piacenza, Azienda Usl di Parma, Azienda Ospedaliero - Universitaria di Parma, Azienda Usl di Reggio Emilia; Azienda Ospedaliera Santa Maria Nuova di Reggio Emilia- IRCCS, Azienda Usl di Modena, Azienda Ospedaliero - Universitaria Policlinico di Modena) operano in forma associata perseguendo obiettivi di integrazione fin dal 2004, prima con la forma dell'Associazione fra Aziende Sanitarie e poi, dal luglio 2012, con le modalità previste dalla Direttiva Regionale n. 927, sulla base di un "Accordo Quadro" che disciplina e regolamenta le relazioni tra le Aziende Sanitarie dell’Area Vasta.
In tale documento, le Aziende associate all'Aven, nella specificità propria del ruolo e dei compiti di ciascuna e nel rispetto del ruolo esercitato dai livelli istituzionali proposti a competenze di programmazione, governo e vigilanza dei servizi sanitari, hanno individuato nell’Area Vasta la dimensione strategica ed operativa ottimale per la programmazione integrata dei servizi e la gestione in forma unitaria di specifiche attività amministrative, tecniche, sanitarie ed assistenziali.
Gli obiettivi generali che le Aziende intendono raggiungere con lo sviluppo di progetti e di attività su scala di Area Vasta riguardano:
a) la promozione dell’efficienza e della coerenza nella progettazione, organizzazione, gestione e produzione dei servizi sanitari e delle attività di formazione e ricerca;
b) lo sviluppo di azioni tese a favorire sinergie e condivisione dei processi e delle risorse delle aziende, incrementandone la qualità e promuovendo il miglioramento dell’appropriatezza clinica ed organizzativa;
c) la progettazione e l’implementazione di iniziative finalizzate alla riorganizzazione, aggregazione e centralizzazione di funzioni e servizi che, in coerenza con le indicazioni della programmazione regionale e territoriale, consentano il raggiungimento di obiettivi di razionalizzazione e riduzione della spesa, efficienza delle procedure e riduzione della loro variabilità;
d) l’attuazione in modo omogeneo e coordinato degli indirizzi e delle direttive espresse nelle sedi istituzionali di programmazione e governo dei servizi sanitari.
Al fine del raggiungimento degli obiettivi generali di cui sopra le Aziende Aven individuano i seguenti ambiti di iniziativa prioritaria, su cui sarà assicurato il necessario percorso di raccordo e condivisione con le sedi istituzionali di programmazione e governo delle funzioni in materia sanitaria e socio sanitaria, oltre che l'informazione e  il confronto, come successivamente previsti , con le OOSS confederali.
a) lo sviluppo di iniziative finalizzate all’unificazione delle attività di natura amministrativa e dei servizi a supporto delle attività sanitarie, fra le quali si segnalano in modo particolare:

    a.1.) la ricerca di soluzioni innovative per la programmazione e la gestione integrata a livello interaziendale delle attività connesse al processo di acquisizione dei beni e servizi, nell'ottica di conseguire economie di scala, di procedura, di qualità e di riduzione della variabilità, mediante  la definizione di una programmazione integrata degli acquisti delle Aziende associate, coordinata con le previsioni programmatiche dall’Agenzia Regionale Intercent-ER, e l’attivazione e la gestione delle relative procedure di gara; 
    a.2)  la predisposizione e la gestione, nelle forme che si riterranno di volta in volta maggiormente convenienti ed efficaci, di progetti volti alla realizzazione di forme integrate di gestione nel campo della logistica, segnatamente in riferimento all'approntamento di magazzini e sistemi logistici aventi bacino di riferimento a valenza sovra-aziendale;
    a.3)   lo studio e l’attivazione di iniziative finalizzate al monitoraggio della spesa nel settore dell'acquisizione di beni e servizi;
b)  la progettazione e la realizzazione di interventi di tipo culturale, scientifico e di ricerca, nonché di specifiche attività di formazione e informazione a livello di Area Vasta;
c) la progettazione, l’implementazione, lo sviluppo e la gestione di sistemi di controllo delle attività di Area Vasta e delle strutture che operano nell’attuazione dei programmi e dei progetti di Area Vasta;
d) l’armonizzazione di programmi, atti normativi o a contenuto generale, regolamenti, modelli e relazioni per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività di competenza delle Aziende, ivi compreso il ruolo di Commissioni ed Organismi istituite o da istituirsi al livello di Area Vasta (Commissione per il prontuario terapeutico, Commissione per i Dispositivi medici, Comitati Etici, etc.)
e) lo svolgimento di ogni altra attività finalizzata alla razionalizzazione della spesa, alla gestione delle procedure per l'acquisizione di beni e servizi, alla pianificazione ed alla programmazione nell’acquisizione delle tecnologie e allo svolgimento in forma integrata delle attività assistenziali, in coerenza con le indicazioni formulate dalla Regione Emilia-Romagna
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.